#sulcomodino Dall’inferno si ritorna – Christiana Ruggeri

È uscito da pochi giorni ed è già sul mio comodino. Mi sono fatta travolgere dalla sinossi e la storia mi sta letteralmente portando via con sè, in paesi lontani, assieme a una bambina che ha molto più coraggio di tanti grandi. Avvincente e a tratti molto toccante – io mi sono già commossa 2 volte – Dall’inferno si ritorna è il racconto di Berenice, o Bibi, una di quelle storie che andrebbero raccontate a tutti, grandi e piccini.

A soli 5 anni si è trovata senza famiglia, in fuga dal suo paese, colpito da una carneficina senza precedenti nella storia più recente. Era il 7 aprile di 21 anni fa quanto un gruppo di hutu estremisti fece una vera e propria strage, uccidendo un milione di persone in 101 giorni. Una persona ogni 10 secondi.

Sembra tutto così lontano, temporalmente e spazialmente, ma invece è tutto così tremendamente reale.

Vi avevo raccontato qualcosa in più anche in questa puntata de Il Segnalibro, la mia rubrica in radio, e prossimamente conto di pubblicare una recensione che possa rendere merito al lavoro della giornalista Christiana Ruggeri, da sempre attiva a favore delle donne e dei minori del terzo e quarto mondo. Vi basti, per ora, il pensiero dello scrittore Fabio Geda:

La storia di Bibi è una di quelle che, appena hai finito di leggere, ti viene voglia di scendere per strada, partire e cominciare a cambiare il mondo. È un viaggio nell’apocalisse tenuti per mano dalla più dolce e straordinaria delle creature: una bambina resiliente, come solo i bambini sanno essere.

Oggi Bibi è una donna, vive e studia a Roma, ma nei suoi ricordi c’è ancora tanto dolore. Mi sento di consigliare questa lettura non solo agli adulti ma anche ai ragazzi, magari al posto di tanti mattoni di letteratura italiana e straniera che vengono quasi imposti come letture obbligate durante le vacanze. Con libri come quello della Ruggeri e storie come quella di Bibi anche i più giovani potranno imparare cosa vuol dire rispetto, conoscere tracce di storia recente che ancora non troviamo nei manuali ma che segnano la nostra vita e il percorso di crescita di molte persone, e capire


Vi ricordo che metà dei proventi raccolti dalla vendita del libro andrà a Progetto Rwanda Onlus, un’associazione che aiuta, anche a distanza, i piccoli ruandesi – oggi uomini e donne formati – negli studi, e sarà destinato alla costruzione di una mensa nella scuola materna della Casa della Pace e della Riconciliazione a Kigali. Un motivo in più per acquistare Dall’inferno si ritorna.

[sponsored post]

2 Comments

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: