[Sponsored post] Papa Francesco: vi consiglio un libro

“Dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei”. Quante volte test, sondaggi e indagini hanno cercato di svelare chi siamo e come pensiamo, in base ai libri che leggiamo. E se il vostro interlocutore fosse Jorge Maria Bergoglio, aka Papa Francesco I? Se poteste chiedergli qualcosa sulla sua vita privata, non vi verrebbe la curiosità di sapere qual è il suo libro preferito? A me sì. Ma la mia è deformazione professionale. Per fortuna non sono l’unica, però. Anche nella redazione del Corriere della Sera ci si è posti la stessa domanda, probabilmente, quando si è deciso di creare la collana La biblioteca di Papa Francesco – I libri più amati da Jorge Maria Bergoglio, in uscita da domani 8 maggio con il quotidiano di via Solferino.

libri del papa

Opere di filosofia, saggistica, poesia e teatro e grandi capolavori della letteratura, in una collezione di 20 volumi cartonati, con sopraccoperta e segnalibro, per ripercorrere, attraverso le letture che l’hanno appassionato, il cammino culturale del nostro Papa. Il primo libro sarà in edicola domani al prezzo di 10,90 € (più il prezzo del quotidiano) e lo potrete acquistare anche in versione e-book (4,99 € sugli store digitali e nell’App per Ipad dedicata alla Biblioteca del Corriere). Il titolo è Tardi ti ho amato, romanzo di formazione e conversione di Ethel Mannin, davvero molto toccante, una profonda riflessione sull’amicizia e il rapporto con Dio.

Il piano editoriale è stato curato dal gesuita Antonio Spadaro – direttore della rivista La Civiltà Cattolica – sulla base dei testi citati dal Pontefice durante interviste, colloqui privati e incontri pubblici. A comporre la collezione ci sono opere ritradotte o addirittura tradotte per la prima volta in italiano, perché introvabili nelle nostre librerie.

collana la biblioteca del papa

Ad accompagnarci in questo viaggio, poi, ci saranno uomini di grande cultura, studenti, amici e compagni di cammino del Pontefice, a cui è stato affidato il compito di scrivere una prefazione per ogni volume, per spiegare come quell’opera ha toccato l’anima del Papa. Nel libro di Mannin sarà il poeta e scrittore Jorge Milia, allievo di Bergoglio al liceo dell’Immacolata Concezione a Santa Fe – Argentina, a redarne l’introduzione.

Ogni settimana, quindi, un capolavoro della letteratura internazionale e non solo, consigliato niente-po-po-di-meno-che da Papa Francesco. Direi che è un’occasione da non perdere.

Per maggiori info e per visionare il calendario completo delle uscite seguite questo link http://goo.gl/Yu3fzz. Giusto per darvi un assaggio vi anticipo che troverete autori come Dostoevskij (Memorie del sottosuolo), Manzoni (I promessi sposi), Sant’Agostino (Sul sacerdozio), Borges (L’altro, lo stesso), Holderlin (Odi) e Ignazio di Loyola (Il racconto del pellegrino. Autobiografia).

 

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: