Ruggine – Anna Luisa Pignatelli | Libro del mese #Febbraio

Come innamorarsi lentamente di un libro: leggendo “Ruggine” di Anna Luisa Pignatelli (Fazi Editore), pagina dopo pagina. Non è facile staccare gli occhi da questo potente romanzo “di paese”. La sua liricità, la forza della storia e l’abile dosaggio delle parole e delle emozioni ha fatto sì che io lo premiassi quale miglior lettura del mese appena concluso.

Gina, detta Ruggine perché sta sempre attaccata al suo gatto Ferro, è un’anziana vedova, che vive in un piccolo borgo della Toscana. Emarginata, perseguitata dai pregiudizi dei compaesani, curva sotto il peso della vecchiaia e del dolore – sia fisico sia spirituale -, viene additata come una strega, una fattucchiera.

Vecchia e sola contro tutti durante una vita intera, s’era saputa difendere, era riuscita a sopravvivere. In fondo quella sua condizione le sarebbe perfino piaciuta – solo una persona antica può avvicinare i misteri del mondo – se non fosse stato per il suo busto: s’inclinava in avanti ogni anno un poco di più come se, per trovare sollievo dai dolori che la tormentavano, cercasse di non opporre resistenza alle leggi della vita che impongono, a chi non è toccato dal privilegio, di chinare la schiena.

Ruggine – Anna Luisa Pignatelli (Fazi Editore)

In paese tutti sanno cosa le faceva il figlio, ora chiuso in una casa di cura, ma nessuno ha fatto niente per salvarla. E l’omertà, mista all’ignoranza e alla villania, ha fatto sì che fosse lei quella a dover pagare per gli errori degli altri.

Pensano di farla morire di spavento, ma chi l’ammazza questa? La scorza dura sotto la quale si nasconde un’anima fragile e delicata, l’ha resa capace di vivere sola e di far fronte a qualsiasi sopruso. Non le ha spento la voglia di sognare una vita diversa, lontano, con lo zingaro Zarco, una vita in cui ognuno basti a se stesso.

L’epilogo scioccante lascia con un po’ di malinconia, ma rende l’opera un vero capolavoro.

Questo libro è stato una vera sorpresa! Spero lo sia anche per voi, se deciderete di leggerlo. Poi fatemi sapere qui nei commenti cosa ne pensate.

iscrizione newsletter blog

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: