Rossovermiglio – Benedetta Cibrario

rossovermiglioAutore: Benedetta Cibrario
Titolo: Rossovermiglio
Genere: Letteratura italiana
Data prima pubblicazione: 2007
Casa Editrice: Feltrinelli
Collana: I narratori
213 pagine
Prezzo copertina: 15,00 €
EAN 9788807017346

«Pioveva la sera che mio padre cambiò il corso della mia vita». Esordisce così la protagonista di Rossovermiglio, il primo romanzo di Benedetta Cibrario, commentando tra sé e sé la lista di possibili candidati per il suo matrimonio. Perché in quegli anni, quelli a cavallo tra il primo e il secondo conflitto mondiale, e in quella città, Torino, era una volgarità sposarsi per amore.

La sua scelta ricade su un certo Villaforesta, che non saprà mai darle quello che lei veramente desidera: non sono i vestiti, né le feste o i viaggi quello che cerca, ma la consapevolezza e la piena padronanza di sé in quanto donna. Cosa che invece, con un solo sguardo, riesce a darle Trott, l’amante con il quale condividerà parte della sua vita. Colpita dallo scandalo procuratole dal marito, che per sollazzarsi si era portato in casa una prostituta, e sotto stretto consiglio del cugino Oddone, Manuela se ne va a stare a “La Bandita”, la tenuta senese vinta al gioco dal padre.

Qui la protagonista riesce a superare le convenzioni sociali di una società aristocratica, legata solo all’apparenza, e a provare emozioni vere. Il suo cambiamento è una metafora del cambiamento sociale in atto in un paese spaventato, appena uscito dalla guerra e non ancora pronto a lanciarsi a capofitto in un nuovo conflitto mondiale.

«Se osserva la propria vita a ritroso, ognuno di noi è in grado di valutare il peso di alcuni momenti che, per lo più, si sono annunciati in sordina. Mattine annoiate o serate che sarebbero dovute essere uguali a tante altre e che invece, inopinatamente, sono state dei punti di svolta».

Un racconto in prima persona, una trama semplice che si conclude con un vero e proprio colpo di scena, una serie di flashback narrativi che ci incatenano alle pagine in un vortice di ricordi e una scrittura ricca di descrizioni: questo romanzo d’esordio è valso a Benedetta Cibrario il premio Campiello 2008.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: