Libroterapia – Obesità

Alzi la mano chi non si è strafogato almeno un po’ nel cibo, durante queste feste. E come ogni nuovo anno che si rispetti, non manca il buon proposito di smaltire quei chili di troppo che si sono comodamente depositati sui fianchi e sulle cosce (mai, che ne so, nel cervello o sulle sopracciglia!). Ecco, quindi, qualche consiglio letterario per combattere l’obesità: niente libri di diete o regimi alimentari ridotti e sgonfianti, ma veri rimedi a base di libri e buona letteratura (con l’aiuto, come sempre, di Ella Berthoud e Susan Elderkin).

curarsi con i libri

Le due biblioterapeute riportano a loro volta un consiglio ricevuto da un personaggio letterario, la simpatica signora Hawkins protagonista del romanzo A mille miglia da Kensington di Muriel Spark. Prodiga nel dare agli altri i giusti suggerimenti per condurre una vita lavorativamente e sentimentalmente sana ed equilibrata, ha la soluzione giusta anche per chi è in sovrappeso: «prendere quello che si mangia di solito e dimezzarlo». Facile, no?

Siete abituati a divorare una bistecca al sangue con una terrina di patatine fritte? Bene, da stasera mezza costata e 10/15 patatine massimo (o un grande piatto di insalata, pomodori e finocchio, se sono le quantità ridotte che vi spaventano).

Se poi volete altri consigli, tipo imparare a dire di no, come trovare un lavoro o come scrivere un libro… beh, allora dovete comperare il romanzo.

Se, invece, vi piace mangiare e non vi dispiacciono le vostre forme rotonde ma volete solo imparare a conviverci meglio, la soluzione è quella di imitare Precious Ramotswe, protagonista della saga poliziesca di Alexander McCall Smith che prende il via con The No.1 Ladies’ Detective Agency. Ella se ne va in giro con disinvoltura e nonchalance con una morbida taglia 54, «conquistando il cuore di un uomo grazie alla sua arguzia e alla sua abbondanza».

Se, infine, la natura del vostro essere in sovrappeso è tutta di natura psicologica, sappiate che le diete non fanno per voi, anzi rischiano di rendervi ancora più infelici e depressi. Il libro da acquistare, qui, è proprio questo: Curarsi con i libri, dove troverete anti-depressivi di carta, analgesici rilegati e vaccini in brossura.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: