Libroterapia – Dire bugie

Da piccoli cercavano di spaventarci, raccontandoci che a forza di dire bugie ci sarebbe cresciuto il naso come a Pinocchio. Ma chi, almeno una volta nella vita, non ha mentito? Le bugie innocue “dette a fin di bene”, per evitare sofferenze altrui o per coprire un amico, si possono anche perdonare, quando però diventano vere e proprie menzogne, frutto della cattiveria e della premeditazione, sarebbe sì necessario l’intervento della fata Turchina.

libri per non dire bugie

Classificato sotto la voce BUGIE, DIRE UN SACCO DI questo disturbo a volte può diventare anche cronico, arrivando a farci perdere la stima e la fiducia delle persone a noi care. Ecco perché è importante tenere a mente le esperienze negative e da quelle trarre insegnamento.

Quale rimedio letterario consigliano Ella Berthoud e Susan Elderkin? La lettura di Espiazione di Ian McEwan. Se avete letto la recensione sul blog, sapete già di cosa stiamo parlando. La tredicenne Briony Tallis rovina la vita di due persone, e la sua, ignorando la vocina che dentro di lei reclama la verità e incolpando un innocente di un crimine che non ha commesso, spinta dalla gelosia e dalla sua fin troppo fervida immaginazione.

«Mentre cerca di espiare la propria colpa, continua a rievocarla nei dettagli di un ciclo infinito, come “un rosario da sgranare per tutta la vita”. Questo romanzo dovrebbe essere letto come un vaccino contro la tentazione di mentire. Leggetelo, e tenetelo sempre a mente, come un eterno promemoria».

A questa prescrizione io aggiungerei un farmaco libresco in più, soprattutto per coloro che cadono spesso in tentazione. Ma ve lo svelo più tardi.

Sono curiosa di conoscere meglio voi. Dite spesso bugie? Avete mai provocato – a voi stessi o agli altri – gravi danni con una menzogna? Cosa fate per evitare di spararle grosse?

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: