Libro del mese #Settembre: Nei luoghi oscuri – Gillian Flynn

Il brutto è che un libro che a volte passa inosservato, diventa subito un bestseller se ne esce il film. Ma Nei luoghi oscuri di Gillian Flynn è un super thriller, indipendentemente dal fatto che nelle prossime settimane la protagonista Libby avrà il volto di Charlize Theron. Io l’ho letto perché adoro lo stile di questa scrittrice, che è riuscita a farmi “amare” un genere che ho sempre evitato. E come già successo con L’amore bugiardo, anche stavolta mi ha tenuta incollata alle pagine, mezza nascosta sotto le coperte, ma presa da una foga inarrestabile di scoprire l’assassino e svelare il mistero.

Non posso rivelarvi molto: trattandosi di un thriller, e anche un po’ angoscioso, sappiate che ci sono dei morti, poche scene di sangue, ma tanta tanta adrenalina. La vostra curiosità verrà portata alle stelle, con questo romanzo, e non riuscirete facilmente a dimenticare questa storia. Contando, poi, che a breve uscirà il film, vale assolutamente la pena di leggerlo.

La protagonista non è facile da amare: è scontrosa, a tratti meschina e opportunista, ma ha avuto un passato difficile, in quanto è l’unica superstite di una strage che ha visto morire sua madre e le sue due sorelle. Aveva solo 7 anni quando è successo, ed è stata lei a incolpare il fratello più grande del pluriomidicio. Con il passare degli anni, però, non è più tanto sicura dei suoi ricordi, e l’incontro – non del tutto fortuito – con un gruppo di “feticisti del crimine” (il Kill Club) la porterà a ripercorrere a ritroso tutta la sua vita, tornando sulle tracce degli attori che hanno in qualche modo preso parte a quella vicenda e riportando alla mente quei “luoghi oscuri” da cui per tanti anni si è tenuta lontana.

Non posso mai soffermarmi a lungo su quei ricordi. Li ho etichettati come luoghi ad alto rischio: i Luoghi oscuri.

E a rendere la lettura ancora più incalzante è la struttura narrativa che, similmente a quanto accadeva in Gone girl, alterna passato (visto con gli occhi della madre Patty e del fratello Ben) e presente, quello che sta vivendo Libby e che la porterà a risolvere, a quasi vent’anni di distanza, il delitto e la aiuterà a trovare pace.

Dire che lo consiglio è poco: è da leggere assolutamente!

2 Comments

  1. Avatar Napo

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: