Libro del mese #Maggio: Non è più come prima – Massimo Recalcati

non è più come primaAutore: Massimo Recalcati
Titolo: Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa
Genere: Saggistica
Data prima pubblicazione: 2014
Casa Editrice: Raffaello Cortina Editore
Collana: Temi
159 pagine
Prezzo copertina: 13,00 €
EAN 9788860306487

«Questo libro si interessa dell’amore che dura, delle sue pene e della sua possibile redenzione. Non si occupa degli innamoramenti che si esauriscono nel tempo di una notte senza lasciare tracce. Indaga gli amori che lasciano il segno, che non vogliono morire nemmeno di fronte all’esperienza traumatica del tradimento e dell’abbandono». Recita così la quarta di copertina del volume scelto come “Libro del mese #Maggio”: Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa di Massimo Recalcati.

Cosa fare quando si viene traditi? Perdonare o non perdonare? E c’è da ridicolizzare gli amanti che cercano di far durare il loro amore, nonostante tutto? In questo libro lo psicanalista elogia il perdono «come un lavoro lento e faticoso che non rinuncia alla promessa di eternità che accompagna il vero amore».

Difficile crederci, ai giorni nostri, in questo tempo così veloce e fuggevole, in cui «anziché elaborare con dolore la perdita dell’oggetto amato, si preferisce trovare nel più breve tempo possibile il suo sostituto adeguandosi alla logica imperante che governa il discorso del capitalista: se un oggetto non funziona più, nessuna nostalgia! Sostituiscilo con la sua versione più aggiornata!»

Quando veniamo abbandonati o traditi il mondo sembra crollarci addosso. Quello attorno a cui ruotava tutta la nostra esistenza d’improvviso non c’è più, non riusciamo più a fidarci di chi abbiamo di fronte, crediamo sia impossibile, per noi, poterne uscire. E Recalcati lo ribadisce in più passaggi, nessuno è immune. «Nessun amore, nemmeno quello che vive nella promessa del “per sempre”, è al riparo dal rischio della fine, perché ogni amore umano implica sempre l’esposizione assoluta all’Altro che non esclude mai la possibilità del suo ritiro e della sua scomparsa».

Questo saggio, che ci guarda dentro, ci analizza e ci pone tante domande, ci aiuta a riflettere sul senso dell’amore, non solo dal punto di vista della psicanalisi. È impegnativo affrontare queste pagine, perché racchiudono tanti quesiti, ma il fatto che da settimane ce lo ritroviamo in classifica assieme ai bestseller di sempre ci fa capire che, con un po’ di pazienza (e la buona volontà di rileggere più volte alcuni passaggi un po’ complessi), lo si legge tutto. E alla fine si è pure premiati con un caso clinico – la parte più vicina al romanzo – l’esperienza diretta del tradimento che fa rivivere in O. paure e sensazioni pregresse. Perché il tradimento e l’abbandono sono bombe che, quando scoppiano, riaccendono in noi vecchi ricordi o traumi che l’inconscio aveva temporaneamente rimosso.

«Solitamente la crisi di un rapporto inizia con la comunicazione di uno dei Due o della constatazione di entrambi che “non è più come prima”». Ma non pensate che Recalcati non creda nell’amore che dura. In un’intervista ha dichiarato: «Io diffido dall’idea che sembra egemone nel nostro tempo che i legami affettivi che durano nel tempo sono destinati a spegnere il desiderio. L’esperienza dell’amore realizza esattamente il contrario: più l’amore dura più il desiderio, anche erotico, è vivo». E questi sono gli amori che vogliono vivere, non sopravvivere. Il Nuovo non è cambiare qualcosa di rotto, buttandolo via senza ripararlo, ma è rinnovare l’amore nello Stesso. «Se questo miracolo esiste, allora l’amore dura e non si lascia consumare».

Ma come riuscire a perdonare? «Non sarà mai quello che farà l’Altro a rendere possibile il nostro perdono […] dobbiamo decidere se siamo disposti, per l’amore che ancora nutriamo, a rinnovare la fiducia, a rinnovare il dono della promessa». Il perdono è un lavoro, duro e faticoso, non una tappa obbligata. E questa specie di manuale di self-help può aiutarvi a capire se questa è la strada che fa per voi e darvi la forza di percorrerla.

No Responses

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: