[Incipit] La vita sognata di Ernesto G.

la vita sognata di ernesto g

(Piccola intro: inizia oggi la rubrica dedicata agli incipit. Ogni venerdì sceglierò a caso un volume dalla mia libreria – o me lo porterò dietro dalla biblioteca – e vi scriverò come comincia. Avvertenza: la rubrica crea dipendenza e fa lievitare in maniera esponenziale la vostra wishlist!)

Fra i Kaplan di Praga, da una decina di generazioni, si era medici di padre in figlio. Il nonno di Joseph, il professor Gustav Kaplan, aveva tracciato un albero genealogico che risaliva all’inizio del XVII secolo, prima di lasciare il proprio nome nella storia come scopritore della malattia di Kaplan, affezione dermatologica che sfigurava una nipote di Francesco Giuseppe.

Aveva passato più di cinquant’anni a percorrere l’Impero in lungo e in largo per raggranellare meticolosamente le date delle nascite, dei matrimoni, delle convivenze e dei decessi in epoche in cui ogni donna faceva sfilze di figli, in cui l’anagrafe era aleatoria come le frontiere, e, anche se sul suo documento c’erano delle cancellature, dei punti interrogativi e qualche vuoto, era press’a poco riuscito a ricostruire la storia di quei medici che si riproducevano come conigli.

Joseph rivedeva Èdouard, suo padre, che esercitava in un bel palazzo di via Kaprova, srotolare sul tavolo della sala da pranzo la preziosa pergamena lunga un metro e mezzo, dopo averla estratta dal suo tubo di cuoio verde, per spiegargli gli intrichi di un’arborescenza aggrovigliata dove certe linee si accavallavano o s’incrociavano in un modo imprevedibile e sibillino. Joseph ne aveva tratto conclusioni che teneva per sé. Nessuno poteva negare che c’erano stati numerosi matrimoni combinati fra cugini, zii e nipoti. In quei tempi lontani, in quelle società chiuse, l’istinto di sopravvivenza primeggiava.


Autore: Jean-Michel Guenassia
Titolo: La vita sognata di Ernesto G.
Titolo originale: Le vie révér d’Ernesto G.
Traduttore: Francesco Bruno
Genere: Letteratura straniera
Data prima pubblicazione: 2012 (in Italia nel 2013)
Casa Editrice: Salani Editore
512 pagine
Prezzo copertina: 16,90 €
EAN 9788867153077

Acquistalo su Amazon.it con un solo clic
La vita sognata di Ernesto G.

Sinossi:

Dal 1910 al 2010, dalla Cecoslovacchia al Nordafrica passando per la Francia: cento anni cruciali raccolti nella vita di Joseph Kaplan, medico ebreo praghese, schivo, innamorato del tango argentino. Kaplan lavora a Praga e a Parigi, viene mandato in esilio ad Algeri, è testimone di persecuzioni ed epidemie, cambi di regime e rivoluzioni culturali; li affronta con un’integrità commovente a cui tutti si affezionano – i suoi amici Pavel e Tereza, sua moglie Christine, sua figlia Helena – perché, nei tormenti della storia, quell’integrità è ciò a cui aggrapparsi. È anche l’unica cosa contro cui scagliarsi – come fa Christine, donna titanica e contraddittoria, coraggiosa e pavida, che si ribella a lui come a tutta un’epoca. Joseph si ritrova ad affrontare dolori e tragedie, eroico suo malgrado, determinato anche nelle prove più atroci. Un incontro sarà fondamentale per lui e per Helena: quello con un certo Ernesto G., combattente ferito, al crepuscolo della sua epopea rivoluzionaria.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: