Emma (film 1996)

Il libro ve l’ho raccontato pochi giorni fa, oggi quindi tocca al film. Prima versione cinematografica dell’omonimo romanzo di Jane Austen, fu diretto nel 1996 da Douglas McGrath. Al suo cospetto, se così si può dire, una schiera di attori e attrici inglesi/irlandesi/scozzesi e australiani (da Ewan McGregor a Jeremy Notham, da Toni Collette a Greta Scacchi) e una sola americana: Gwyneth Paltrow, nei panni della giovane protagonista Emma Woodhouse.

Emma - Gwyneth Paltrow

Un’interpretazione eccellente, la sua. Spiritosa, affabile, ben educata, la Paltrow è entrata perfettamente nel personaggio. L’idea originale del regista era quella di dare al romanzo una rivisitazione moderna, in chiave anni Novanta; intenzione, però, subito bloccata dalla notizia che qualcuno stava già percorrendo quella strada con la direzione del film Clueless (Ragazze a Beverly Hills). E perfortuna, direi io. Perché non ce l’avrei vista bene, la Paltrow, in un’Emma dei giorni nostri.

 Oltre ai protagonisti principali, a rendere la commedia romantica ancora più divertente e comica (più che ironica) sono alcuni personaggi secondari come Mrs e Miss Bates, ben interpretate da Sophie Thompson e Phyllida Law – anche nella realtà madre e figlia – niente-po-po-di-meno-che sorella e madre di Emma Thompson, anche lei coinvolta nella saga cinematografica ispirata ai romanzi di Jane Austen, in quanto protagonista di Sense and Sensibility di Ang Lee.

personaggi secondari

Da sinistra: Phyllida Law e Sophie Thompson

sense and sensibility

Emma Thompson e Kate Winslet in Sense and Sensibility

I dialoghi ben calibrati, l’ambientazione vivida e realistica e le musiche (che valsero a Rachel Portman l’Oscar come Miglior Colonna Sonora nel 1997), contribuiscono a rendere il tutto ancora più piacevole. Douglas McGrath rimase affascinato dalla lettura di questo romanzo proprio perché, contrariamente a quanto accadeva agli eroi e alle eroine della letteratura Otto-Novecentesca, la protagonista principale non era colei che riportava tutto e tutti sulla retta via, ma colei che causava ogni problema.

Un film leggero, niente di eccezionale ma sicuramente un bel passatempo per chi ama la Austen e il suo mondo.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: