Come autopubblicare il proprio libro

Hai scritto un libro? Credi che meriti qualche lettore in più rispetto alla cerchia di amici e parenti, ma non sai da dove partire per pubblicarlo? Le strade sono due: puoi inviarlo a una casa editrice (anche se sappiamo tutti che raramente lo leggeranno se il tuo nome, omonimie a parte, non l’hanno mai sentito) o puoi autopubblicarlo. Se scegli questa seconda strada, però, non puoi andare a caso, devi seguire un percorso lineare. E per farlo hai assolutamente bisogno del libro di Silvia Pillin Roba da self-publishing. Tutto quello che devi sapere per autopubblicare con successo, edito da Zandegù (è scaricabile qui).

Silvia, come racconta nel suo libro, qualche anno fa aveva aperto un blog dedicato al mondo del self-publishing, leggendo centinaia di sinossi, estratti e anteprime di scrittori emergenti e facendone un’analisi attenta, che scardinava errate credenze dovute all’ingenuità, e correggendo errori grossolani e banali. Da quell’esperienza è nato questo e-book che io ho trovato utilissimo e che vi consiglio caldamente.

Autopubblicarsi: diventa l’editore di te stesso

Nel suo piccolo manuale viene prima di tutto spiegato cosa significa “autopubblicare”: è un lavoro faticoso e impegnativo, non basta semplicemente caricare un PDF su una piattaforma e incrociare le dita. E soprattutto non è una pratica “a costo zero”. 

Dove pubblicare il proprio libro (gratis)?

Silvia Pillin fa una breve panoramica delle piattaforme su cui è possibile caricare il proprio libro: dal Kindle Direct Publishing di Amazon al Kobo Writing Life, da ilmiolibro del gruppo L’Espresso a Youcanprint e via dicendo. Come fare a scegliere? Ecco, qui sta una parte del costo dell’autopubblicazione. Si, caricare un file è gratuito, ma sapere come farlo al meglio e soprattuto dove, in base al genere a cui appartiene il tuo scritto, al tipo di pubblico a cui ti rivolgi ecc ti porta via del tempo. È il tempo è denaro.

Dovete poi tener conto della concorrenza spietata. La Rowling, quella delle Sfumature di grigio e l’autrice di Twilight hanno avuto un enorme successo, e sono partite proprio dal self-publishing, ma sono 3, distribuite nell’arco di 10 anni. Se pensate che solo nel 2014 sono usciti 53.739 titoli in digitale (esclusi i gratuiti)… Be’ c’è altro che da incrociare le dita. 

Gli elementi del libro

Ma tornando al famoso “file” contenente un potenziale bestseller, sei proprio sicuro di aver pensato a tutto? Un libro non è solo il suo contenuto in termini di trama. È composto da tanti elementi, tutti essenziali e importantissimi, a cui devi prestare attenzione se intendi autopubblicarti:

  • il titolo
  • la copertina
  • la revisione del testo
  • la sinossi
  • la promozione

L’autrice di Roba da self-publishing li analizza uno a uno e ti fa anche degli esempi di errori comuni, per farti capire come percorrere la strada giusta. Silvia parla da tua pari, anche lei ha autopubblicato e sa quello che stai passando e quello che ti si prospetta nel futuro più immediato. Quindi il suo essere diretta e andare al punto senza indorare troppo la  pillola va preso proprio per quello che è: un grande consiglio da amica.

La promozione dell’e-book

Una parte molto interessante dell’ebook è quella legata al marketing. Saper scegliere i canali giusti ti eviterà di farti dei nemici, di finire nello spam di blogger e  giornalisti e ti aiuterà a promuoverti online su Facebook e i gruppi dedicati ai libri.

Per non farsi mancare proprio nulla e cercare di darti qualche spunto in più, Silvia Pillin ha inserito in chiusura del suo lavoro una serie di botta e risposta con alcuni affermati autori self italiani, che raccontano la loro esperienza diretta e i motivi per cui vale o meno la pena pubblicare da soli.

Ora dovresti avere tutto chiaro: è il momento di tirare fuori il tuo libro dal cassetto e di farlo diventare qualcosa di importante!

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: