Change the World: i giovani cambieranno (e salveranno) il mondo!

Ti sarà sicuramente capitato di vedere in un film, o di leggere in un libro, una di quelle simulazioni che fanno gli studenti, soprattutto negli USA. Una vera e propria didattica alternativa dove si assegnano dei ruoli (diplomatici, politici, sociali) e si cerca di elaborare un progetto o portare avanti un’idea, fingendo proprio di essere “sul campo”. A giurisprudenza, ad esempio, fanno i processi simulati, per imparare ad affrontare la giuria e a tener testa all’avvocato della controparte. È un po’ come nei giochi di ruolo che si fanno online, se ti piace il genere, tipo Dungeons & Dragons, Final Fantasy o i Pokemon: solo che invece che essere bardato da cavaliere jedi o da elfo tolkieniano, sei un rappresentante del Governo Americano o delle Nazioni Unite o rappresenti un cittadino in una causa civile. Beh, ho una buona notizia: oggi questo gioco è aperto anche a te! Si chiama Change the World (“Cambia il mondo”) ed è rivolto a studenti delle scuole superiori e dell’università, che potranno “fingere” per una settimana di far parte dell’ONU e decidere il destino del mondo.

La definizione corretta sarebbe Model United Nations (o MUN), ma per praticità ho voluto parlarne come di un grande gioco di simulazione, perché in realtà è proprio questo che si va a fare. Simulare il meccanismo di funzionamento di un organo internazionale, come le Nazioni Unite appunto, rappresentando il Paese membro che ti è stato assegnato (non necessariamente è l’Italia, potresti essere anche l’Uzbekistan o la Corea del Sud).

L’evento, organizzato da Associazione Diplomatici, riunisce più di 2500 studenti, provenienti da oltre 140 paesi diversi, tutti desiderosi di provare a cambiare il mondo. E chi non lo sarebbe?

Diversamente dai giochi di simulazione che si svolgono a scuola, qui non si sta in un’aula, né davanti a un PC, ma è previsto il trasferimento di tutti i partecipanti direttamente a New York, nel Palazzo di Vetro sede dell’ONU. Qui, per una settimana, discuterai assieme ad altri giovani come te di diritti umani, geopolitica, ambiente e sostenibilità, simulando le sessioni di lavoro dell’Assemblea Generale, del Consiglio di Sicurezza, dell’ECOSOC, ecc.

L’intervento di ospiti internazionali di primissimo piano della politica e della diplomazia mondiale fanno del CWMUN di NYC il più prestigioso forum internazionale dove gli studenti possono confrontarsi con i leader di oggi, affermare le proprie idee per uno sviluppo sostenibile del pianeta fondato sui valori della democrazia e della tolleranza, e aspirare a diventare i leader del domani.

Oggi lo fai per gioco, ma domani potresti davvero esserci tu su una di quelle poltrone.

Hai già deciso cosa vuoi fare da grande?

Da bambino cosa volevi diventare? Un pompiere? Un supereroe? Un medico? Se ci pensi sono tutti “lavori” con i quali si salva il mondo. Hai mai pensato alla carriera diplomatica? Se non hai ancora le idee chiare sul tuo futuro, questa esperienza potrebbe aprirti nuove possibilità, di studio o di lavoro.

La simulazione delle Nazioni Unite è un’esperienza formativa senza paragoni. Non c’è stage, tirocinio o viaggio-studio che possa competere con la possibilità di lavorare anche solo per pochi giorni in un ambiente così stimolante. Partecipando a questo progetto hai la possibilità di migliorare il tuo inglese, di conoscere e relazionarti con tantissime persone e, cosa non da poco, di esporre le tue idee.

Ai giovani d’oggi viene continuamente recriminato che non fanno niente per il Pianeta, che lo trascurano, che lo lasciano in balia di se stesso, e che non si impegnano a far valere il proprio pensiero. È giunto il momento per questi giovani – gli adulti di domani – di rimboccarsi le maniche e far vedere quanto ci tengono, alla cara amata Terra.

Come posso provare a cambiare il mondo?

Per partecipare al Change the World di NYC devi, ovviamente, essere super preparato. C’è una prima selezione e poi un corso di formazione, che si svolge in Italia, che dura da dicembre a marzo. Poi si parte alla volta di New York City dove, dal 28 marzo al 3 aprile, si terrà il Forum Internazionale di studenti dell’ONU.
Marco qualche anno fa l’ha fatto ed ecco cosa ha raccontato:

Se ci vuoi provare anche tu, le candidature al CWMUN sono aperte fino al 30 novembre 2018. Ed è possibile richiedere anche una borsa di studio.

Per maggiori info contatta Associazione Diplomatici sul sito ufficiale o tramite i canali social Facebook, Instagram, Twitter e YouTube.

Articolo sponsorizzato.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: