British Library

Se vi capita di soggiornare a Londra, dovete assolutamente fare tappa alla British Library. La biblioteca nazionale del Regno Unito nacque nel 1973, quindi in epoca abbastanza recente, assorbendo la biblioteca del British Museum (fino a quel momento la biblioteca ufficiale) e altre organizzazioni minori. Dal 1997 tutte le opere sono raccolte nell’enorme edificio di Euston Road, vicino alla stazione di St. Pancras, progettato dall’architetto Colin St. John Wilson, nel quale trova spazio anche una torre in vetro di tre piani dove sono conservati 65.000 volumi facenti parte della King’s Library, la biblioteca reale di Re Giorgio: opere risalenti al 1800, di grande valore storico e letterario.

Di recente, la British Library ha caricato online 1.200 file digitali di fotografie, manoscritti, illustrazioni e stampe dell’epoca vittoriana e del Romanticismo. Un progetto in divenire, che punta ad avvicinare soprattutto i giovani ai classici della letteratura, da Oscar Wilde a Jane Austen, da Bram Stoker a Robert Louis Stevenson. Attività, questa, che si unisce al “regalo” fatto agli utenti del web lo scorso Natale, quando erano state caricate su Flickr un milione di foto senza copyright tratte da volumi del XVIII e XIX secolo.

Ma sugli scaffali e nei magazzini della biblioteca di Londra non ci sono solo classici. Essa infatti riceve una copia di ogni opera pubblicata nel Regno Unito, ed è quindi ricca di un patrimonio letterario davvero immenso.

Nell’edificio, aperto 7 giorni su 7, vengono allestite mostre ed esposizioni e l’accesso è consentito a tutti. Per consultare le opere letterarie è necessario registrarsi per ottenere il Reader Pass, che avrà una durata proporzionata al tipo di ricerca che si intende effettuare. La British Library è infatti, prima di tutto, una biblioteca di ricerca con oltre 14 milioni di libri. Se, per lavoro o per studio, dovete preparare un elaborato ricco ed esauriente, qui sicuramente troverete tutto il materiale necessario.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: