BiblioPride – 2° Giornata Nazionale delle Biblioteche

Il 5 ottobre ricorre il BiblioPride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche, giunta quest’anno alla sua seconda edizione. Un programma ricco di eventi che vedrà il suo fulcro in piazza Santa Croce a Firenze, dove l’AIB – Associazione Italiana Biblioteche ha organizzato incontri e manifestazioni per valorizzare un patrimonio inestimabile e il suo importantissimo ruolo sociale e culturale. Per celebrare questa giornata ho deciso di dedicare un post a questi “luoghi del sapere”.

new york public library

La famosissima New York Public Library

Chiusure e fallimenti come quello della libreria Fenice sono, purtroppo, all’ordine del giorno, di questi tempi. La crisi si fa sentire pesantemente sulla nostra società e a farne le spese sono prima di tutto i beni “di lusso”. Anche i libri rientrano in questa categoria, in quanto non strettamente necessari per la sopravvivenza (fisica), ma forse indispensabili per il diffondersi della cultura e del sapere.

Ed è proprio in questo momento che vanno valorizzate le biblioteche. Per non fermare la sete di lettura e aggirare il problema dell’acquisto dei volumi da parte dei lettori in difficoltà economiche, è possibile recarsi in una qualsiasi delle 12.692 biblioteche sparse nella penisola (consultate l’Anagrafe delle Biblioteche Italiane). Dalle ultime uscite ai classici della letteratura, italiana e straniera, dai saggi ai romanzi, dalle enciclopedie ai dizionari, qui è possibile trovare libri per tutti i gusti.

I luoghi del sapere

Alcune biblioteche sono veri e propri edifici storici, da visitare come un museo, si pensi alla Biblioteca Apostolica Vaticana, alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia o a quella Ambrosiana di Milano per restare in Italia o alla Library of Congress di Washington, alla New York Public Library e alla ben più famosa Bibliotheca Alexandrina di Alessandria d’Egitto. Quest’ultima, edificata attorno al III secolo a. C. e poi completamente distrutta, è stata ricostruita alla fine degli anni Novanta grazie a ingenti finanziamenti, soprattutto da parte dei paesi arabi, e oggi può contare più di 8 milioni di volumi al suo interno.
Altre sono più funzionali e pratiche, piccole realtà di paese, luoghi di socializzazione e studio.

biblioteca di strahov - praga

Soffitto affrescato e antichi scaffali per la biblioteca del monastero di Strahov, a Praga.

biblioteca stoccarda germania

Linee essenziali e un rilassante bianco candido per la biblioteca di Stoccarda, in Germania.

Libri in prestito

La comodità di avere una biblioteca vicino a casa è che qui i libri vengono prestati senza pagare nulla. Il prestito, in genere, è limitato nel tempo (di norma 30 giorni), per dare a tutti la possibilità di consultare le opere presenti. Inoltre da alcuni anni, a livello provinciale e/o regionale, si sono create delle vere e proprie sinergie che hanno permesso il cosiddetto prestito interbibliotecario. Grazie a cataloghi condivisi, l’utente iscritto a una biblioteca può richiedere a prestito un volume presente in un’altra, facendoselo recapitare direttamente nella sede a lui più comoda, senza doverlo andare a prendere a km di distanza. Ciò ha reso ancora più fruibile il servizio, incentivando la popolazione a leggere libri, di qualsiasi genere.

libri in prestito

Strumenti online

Quasi tutte le biblioteche sono oramai dotate di un sito web più o meno sviluppato Ciò permette di consultare le opere presenti, richiedere o rinnovare prestiti e ottenere altre utili informazioni. Qui trovate un prospetto dettagliato dei siti delle biblioteche italiane, realizzato dal Politecnico di Torino, mentre qui potete spulciare tra i cataloghi di biblioteche italiane presenti in Internet.
Se volete un servizio ancora più completo potete fare riferimento all’OPAC SBN, un catalogo online sempre aggiornato che consente di identificare e localizzare libri antichi e moderni.

Com’è il vostro rapporto con le biblioteche? Le frequentate o le avete frequentate in passato, per studio o piacere? Preferite acquistare direttamente i libri in libreria o utilizzate anche il servizio a prestito?

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: