Beinecke Rare Book and Manuscript Library

La Beinecke Rare Book and Manuscript Library è la biblioteca di libri rari nonché archivio letterario dell’Università di Yale, a New Haven (Connecticut). Si tratta di uno dei più grandi edifici al mondo dedicati interamente ai manoscritti e ai volumi preziosi; in totale qui sono “ospitati” 780 mila libri, ma se contiamo anche quelli conservati alla Yale University Library Shelving ad Hamden, la cifra supera di gran lunga il milione. A titolo di esempio, vi dico che qui sono conservate le 48 copie esistenti della Bibbia di Gutenberg, i libri originali di John Baskerville e Charles Dickens e alcune collezioni speciali che comprendono James Joyce e George Eliot.

L’edificio è stato progettato da Gordon Bunshaft e fu completato nel 1963, grazie alla donazione della famiglia Beinecke. Per una perfetta conservazione, sono già in programma, dopo la cerimonia di inizio anno alla Yale University fissata per maggio 2015, degli interventi di manutenzione per la ristrutturazione dei sistemi meccanici e l’ampliamento della capacità espositiva. Lavori che si concluderanno, in linea di massima, a settembre 2016. Ve lo dico così almeno, se dovete organizzare un viaggio negli States, non rischiate di trovarla parzialmente chiusa.

La struttura è quella di una torre di sei piani fuori terra, circondata da un guscio esterno rettangolare senza finestre che scende su 50 metri di roccia. Per proteggere gli spazi interni dalla luce del sole, le pareti sono realizzate con pannelli in marmo venato che trasmettono all’esterno un meraviglioso bagliore ambrato dopo il tramonto. Dato l’inestimabile valore delle opere qui conservate, le misure di sicurezza sono tra le più avanzate.

Direi che le immagini si commentano da sole. Ma quale studiare o leggere: io qui ci vivrei!

2 Comments

    • Beatrice admin

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: