#letturestive Antonio Fusco torna in libreria con La pietà dell’acqua

Per il filone della letteratura noir, una delle #letturestive da portare sotto l’ombrellone è sicuramente l’ultimo lavoro di Antonio Fusco. Criminologo e funzionario della Polizia di Stato, ha dato alle stampe il suo primo romanzo nel 2014: Ogni giorno ha il suo male è stato un vero succcesso, tanto che l’autore ha deciso di continuare il filone e pubblicare un nuovo lavoro dal titolo La pietà dell’acqua.

Chi meglio di un “addetto ai lavori” può farci vivere quasi in prima persona i misteri delle indagini poliziesche?

Gli appassionati del genere non potranno lasciarsi scappare questo nuovo episodio delle avventure del commissario Casabona. Oggetto di questo ultimo romanzo è un omicidio (manco a dirsi), in uno dei contesti più gettonati: un lago, che sembra nascondere ben altri misteri legati a un passato di questioni irrisolte. La trama ha tutti gli ingredienti giusti: un cadavere, un killer da scovare, una catena di omicidi irrisolti, ostacoli burocratici e non solo, e un’affascinante protagonista femminile, una giornalista francese che indaga su un misterioso dossier.

Nella vita reale Antonio Fusco opera a Pistoia, in qualità di capo della squadra mobile della città toscana. Ovviamente, trattandosi di un funzionario ufficiale, parte dei suoi racconti traggono ispirazione da storie e fatti realmente accaduti, e ciò contribuisce a rendere il tutto ancora più avvincente e coinvolgente. Le storie vere, o ispirate a, sono quelle che personalmente preferisco, perché ci permettono – con la narrazione – di distaccarci dalla realtà, ma al tempo stesso ci tengono con il fiato sospeso e ci danno un’immagine dell’Italia e della sua popolazione davvero attuale ed enigmatica.

Se anche (o soprattutto) in vacanza non volete rinunciare a un po’ di tensione letteraria, passate in libreria e chiedete La pietà dell’acqua. Seguendo il link potrete leggerne in anteprima alcune pagine.


Con l’occasione della nuova uscita, la casa editrice ha deciso di lanciare anche un’edizione tascabile del suo primo romanzo, così se vi appassionate avete già la scorta.

2 Comments

  1. Avatar Simona

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: