27 gennaio: Giornata della Memoria

Discorso di apertura del processo di Norimberga svoltosi il 20 novembre 1945

«I mali che cerchiamo di condannare e punire sono stati così pianificati, perniciosi e devastanti, che la civiltà non può tollerare che vengano ignorati, perché non potrebbe sopravvivere alla loro reiterazione. Che queste quattro grandi nazioni, esaltate dalla vittoria e colpite dalle ferite, lascino da parte la vendetta e sottomettano volontariamente i nemici catturati al giudizio della legge è uno dei più significativi tributi che il Potere abbia mai pagato alla Ragione».

auschwit

Il Giorno della Memoria, che si celebra a livello mondiale il 27 gennaio, è una giornata dedicata alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Si è scelta proprio questa data perché 69 anni fa l’esercito sovietico liberava il campo di concentramento di Auschwitz.

Sull’argomento sono stati scritti tantissimi libri. Letture profonde e tristi, che racchiudono le esperienze di vita di coloro che sono sopravvissuti, e dicono molto più di tanti manuali di storia. Io ho voluto raccoglierne alcuni che mi hanno particolarmente colpita: ve li presenterò nel corso della giornata, sotto forma di recensioni.

Non so se li avete già letti o se vi potrebbe piacere farlo, ma spero che questi post vi mettano la voglia di approfondire il tema, per non dimenticare e ricordare quello che è successo non solo il 27 gennaio ma ogni giorno.

Add Comment

Acconsento al trattamento dei miei dati secondo quanto esplicitato nella Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: