Multisala o piccolo cinema di provincia (se ne esistono ancora), pop-corn e bibita X-large o, meglio ancora, divano, copertina e uno spuntino più salutare. Qualsiasi sia la vostra location preferita per gustarvi un bel filmone, l’ingrediente fondamentale è la pellicola. Ecco qui una rassegna dei film tratti da libri che sono in uscita tra ottobre e dicembre.

L’altra metà della storia

Tratto dal romanzo vincitore del Booker Prize “Il senso di una fine” di Julian Barnes, è un film che mi attira tantissimo. Stando alla breve trama che ne dà mymovies.it è un film “sul senso del passato, dell’amore e del perdono”. Il protagonista viene in possesso di un diario della sua ex fiamma dei tempi del liceo e da quelle pagine riemergono antiche ferite. Devo troppo vederlo, ma prima devo assolutamente leggere il libro: potrebbe entrare nella prossima cinquina del mese. Voi intanto segnatevi che dal 12 ottobre è al cinema.

Il palazzo del Viceré

Il libro a cui è ispirato questo film, “The shadow of the Great Game: the untold story of India’s Partition” di Narendra Singh Sarila, fu consigliato al regista Gurinder Chadha dal Principe Carlo. Nella parte dell’ultimo viceré dell’India, incaricato di gestire la transizione del paese da colonia inglese a paese indipendente, c’è Hugh Bonneville, il famoso Conte di Grantham di Downton Abbey (dal 12 ottobre al cinema)

Assassinio sull’Orient Express

Sembra inutile sottolineare a quale meraviglioso capolavoro della letteratura questo film sia ispirato. Anche perché di “Assassinio sull’Orient Express” di Agatha Christie ne avevano già fatte ben 3 trasposizioni cinematografiche, la più famosa quella del 1974 con Sean Connery. Quest’anno, invece, ci ha pensato Kenneth Branagh – che io adoro! – che per l’occasione ha riunito un cast stellare sui vagoni di quel treno ahimé tristemente famoso: Jhonny Deep, Michelle Pfeiffer, Penelope Cruz e Judi Dench solo per citarne alcuni. In questo caso più di tutti gli altri, è d’obbligo aver prima letto il libro (al cinema lo trovate dal 6 dicembre)

Rachel

Tradotto in Italia come “Mia cugina Rachele”, il libro di Daphne du Maurier era già stato portato sul grande schermo nel 1952. Quest’anno Roger Michell – il regista di Nothing Hill – ha deciso di regalarcene una versione moderna e rivisitata, ma che racconta sempre con estrema lucidità e altrettanta passione come Philip tenti di portare a termine la sua vendetta nei confronti della cugina, sospettata di aver ucciso il marito (e tutore di lui), ma resti imbrigliato dal suo fascino. Nelle sale dal 9 novembre.

Una questione privata

Definito da Italo Calvino il romanzo che tutti gli scrittori della Resistenza avrebbero voluto scrivere, “Una questione privata” di Beppe Fenoglio potrebbe essere un buon titolo per la rubrica del #classicodelmese, così come per quella dedicata ai film tratti dai libri, visto che i fratelli Taviani ne hanno acquistato i diritti e il 1 novembre lo porteranno in tutte le sale italiane.

Il domani tra di noi

La trama è delle più classiche: un’appassionante storia d’amore ostacolata da un tragico evento accorso in mezzo alla natura. Dal libro di Charles Martin, presto nelle sale (esce il 23 novembre) il film di “Il domani tra di noi”, con Idris Elba e Kate Winslet.

La signora dello zoo di Varsavia

Adattamento cinematografico del libro “Gli ebrei dello zoo di Varsavia” di Diane Ackerman, racconta la storia di un gruppo di persone che riuscì a salvarsi dall’invasione tedesca della Polonia grazie all’aiuto dei custodi di uno zoo, che li nascosero e li protessero. Nelle sale dal 16 novembre.

Gli sdraiati

Il rapporto conflittuale padre-figlio dei giorni nostri, visto con gli occhi di una donna. Francesca Archibugi ci regala una bellissima pellicola, ispirata al romanzo “Gli sdraiati” di Michele Serra, sulla gioventù d’oggi e il conflitto generazionale. Nei panni del padre non poteva non esserci Claudio Bisio, che alcuni mesi fa aveva realizzato un video in cui leggeva il libro. Il film, invece, vi aspetta nelle sale dal 23 novembre.

Wonder – R. J. Palacio

Lo attendo da mesi e non vedo l’ora sia il 28 dicembre per gustarmelo. Il film tratto dal libro di R. J. Palacio porta sul grande schermo una storia per ragazzi e per adulti, sulla diversità, il rispetto per l’altro e l’amicizia. “Wonder” è assolutamente un libro da leggere, prima dopo e durante il film. Alla regia c’è Stephen Chbosky e nei panni della madre di Auggie una meravigliosa Julia Roberts.

L’uomo di neve

La critica cinematografica non sembra aver molto apprezzato la trasposizione cinematografica de “L’uomo di neve” di Joe Nesbo, fatta da Tomas Alfredson. Se avete letto il libro, o avete in mente di farlo a breve, sappiate che nelle sale dal 12 ottobre c’è anche il film. Aspetto i vostri pareri, prima di affrontarli entrambi.

IT

Lo ammetto, non ho mai letto i libri di Stephen King. So che è un gran peccato, perché è uno degli scrittori viventi più capaci e brillanti, ma le storie inquietanti e di paura mi mettono soggezione. IT è il suo masterpiece, uno dei capolavori della letteratura horror che gli appassionati del genere avranno letto e riletto più volte. Andy Muschietti ha deciso di trarne un film, ambientandolo ai giorni nostri e cercando di salvaguardare molti dei temi affrontati dall’autore come l’amicizia e la forza che un rapporto sincero, come quello tra ragazzi, può aiutarti ad affrontare. Per chi ha i nervi saldi, la data da segnare sul calendario è il 19 ottobre.

La ragazza nella nebbia

Parlando di thriller di casa nostra il 26 ottobre, invece, è la volta di Donato Carrisi. L’autore de “Il suggeritore” (Premio Bancarella 2009) si cimenta questa volta nei panni di regista e racconta la storia dell’agente speciale Vogel, di come sia stato incaricato di risolvere il caso di una sedicenne scomparsa nel nulla e di come si sia ritrovato, due giorni dopo, con i vestiti sporchi di sangue. Nelle sale dal 19 ottobre.

Ferrante Fever

Non si tratta di un vero e proprio film, ma di un documentario sulla misteriosa figura di Elena Ferrante. Il regista di questa docu-fiction è Giacomo Durzi che, assieme a Laura Buffon, prova a raccontare attraverso testimonianze di colleghi scrittori, registi e addetti ai lavori, cosa ha scatenato il fenomeno Ferrante. Assolutamente da vedere: in uscita il 2 ottobre.

Mistero a Crooked House

Sembra che i film tratti dai libri di Agatha Christie vadano per la maggiore, al botteghino. Gilles Paquet-Benner porterà nelle sale dal 31 ottobre il suo celebre giallo “Mistero a Crooked House” regalandoci una pellicola noir davvero avvincente. Scoprire l’assassino non sarà facile, e forse in questo caso (solo in questo, però) potrete scegliere di leggere il libro dopo aver visto il film, per non rovinarvi il finale.

Terapia di coppia per amanti

Sono troppo curiosa di vedere questo film. Il libro di Diego De Silva mi era piaciuto molto, l’avevo addirittura eletto libro del mese. Dal 26 ottobre lo trovate, oltre che in libreria, anche al cinema con Pietro Sermonti e Ambra Angiolini nei panni dei protagonisti.